Richiesta di consulenza
Utente Professionista

Anche il riscaldamento più affidabile può guastarsi

Foto: © Africa Studio / Shutterstock.com

Se una volta tanto accade che l’impianto di riscaldamento non funzioni, questo episodio ci resta spesso impresso nella mente più a lungo di tutti gli altri giorni in cui fa silenziosamente il suo lavoro. Amiamo il comfort e ci abituiamo in fretta a temperature ambientali gradevoli, quindi restiamo doppiamente sorpresi quando il riscaldamento si guasta lasciandoci al freddo. Affinché i gestori degli impianti non siano completamente impreparati nell’eventualità di un guasto al riscaldamento, nella nostra guida abbiamo compendiato le cause e le soluzioni più importanti con cui è possibile eliminare i difetti velocemente e in modo sicuro.

Segnali che indicano un guasto del riscaldamento

Solitamente ci si accorge che l’impianto di riscaldamento è rotto perché i termosifoni non si riscaldano benché l’impianto di riscaldamento sia acceso e il termostato attivato. Il seguente elenco illustra i segnali che indicano difetti del riscaldamento:

  • uno o più termosifoni rimangono freddi
  • l’impianto di riscaldamento non si accende
  • l’impianto di riscaldamento non si spegne
  • l’impianto di riscaldamento acceso si spegne continuamente
  • l’impianto di riscaldamento visualizza un codice d’errore

Difetto di una pompa di calore

Niente riscaldamento, niente acqua calda? Il funzionamento di emergenza può risolvere il guasto a breve termine. Nel video vi mostriamo come è facile passare la pompe di calore al funzionamento di emergenza.

Cause di un riscaldamento difettoso

Un’avaria del riscaldamento può essere riconducibile a varie cause. Tuttavia, c’è un problema: la maggior parte di esse ha inizialmente gli stessi effetti o quanto meno effetti simili, ossia termosifoni che non scaldano e stanze fredde. La prima volta che ci si confronta con questo inconveniente è spesso difficile distinguere se si tratta semplicemente di un problema banale e facilmente risolvibile o se ci sono ragioni più serie che possono richiedere la sostituzione dell’intero impianto. Operare questa distinzione è il primo passo.

I guasti o malfunzionamenti causati da proprie manovre, da impostazioni errate o da disattenzione sono relativamente facili da rimediare. Se i termosifoni semplicemente non si scaldano, la prima cosa da fare è verificare le cause più ovvie: il combustibile è sufficiente? Se sì, l’alimentazione funziona? Per verificare se è necessario aggiungere nuovo combustibile, normalmente basta dare una rapida occhiata all’indicatore di livello (per gli impianti a olio). Per accertarsi se l’alimentazione del combustibile funziona bisogna controllare i relativi componenti, ad esempio il rubinetto del gas. Se anche qui è tutto a posto, è opportuno esaminare con attenzione gli allacciamenti: ciò serve solo a fornire informazioni al tecnico installatore.

Causa Soluzione  
Il combustibile è esaurito o non viene alimentato correttamente Controllare l’indicatore di livello ed eventualmente riempire il serbatoio  
La curva di riscaldamento è erroneamente impostata Rimpostare la curva di riscaldamento  
Il riscaldamento è ancora in modalità estiva Impostare in modalità invernale  
La pressione dell’acqua nel sistema di riscaldamento è troppo bassa Controllare il manometro (ideale: 1,5 - 2 bar), far rabboccare l’acqua di riscaldamento, eventualmente far eseguire il bilanciamento idraulico  
L’interruttore d’emergenza ha interrotto l’alimentazione elettrica Riattivare l’interruttore d’emergenza nel vano caldaia e attivare l’impianto  
Sulla caldaia compare un avviso di guasto/codice di errore Individuare il codice nelle istruzioni per l’uso e chiamare il tecnico installatore  

Regola generale: se le cause non sono chiaramente individuabili, è necessario rivolgersi a un esperto. Ciò vale in particolare se vi sono dei componenti difettosi, ad esempio la pompa del riscaldamento. Oltre alla pompa di riscaldamento o di ricircolo ubicata nel seminterrato, anche le valvole termostatiche dei termosifoni possono essere difettose. Esistono inoltre molti altri componenti che possono essere rotti, male impostati o sporchi, ad esempio:

  • Bruciatore
  • Valvola limitatrice di pressione
  • Filtro olio
  • Regolatore di temperatura
  • Sensore della caldaia
  • Regolazione del riscaldamento
  • Vaso di espansione

Se uno o più di questi componenti sono difettosi è necessario rivolgersi a un esperto.

In primo luogo informare l’Assistenza clienti comunicando il codice di errore

In caso di determinati guasti, sul display dei sistemi di riscaldamento Viessmann compare un codice di errore. I codici sono elencati in una tabella che si trova nelle istruzioni per l’assistenza del sistema di riscaldamento Viessmann. In caso di dubbio o se le istruzioni non sono immediatamente disponibili, è meglio rivolgersi al tecnico specializzato che ha installato l’impianto. 

La caldaia presenta un guasto? La nostra guida illustra cosa occorre fare in questo caso

In caso di black-out azionare il riscaldamento per mezzo di un generatore d’emergenza

Centralina, valvole o pompe: se manca la corrente il sistema di riscaldamento non fornisce più calore anche in assenza di difetti. Se in questo caso non è disponibile un impianto fotovoltaico con funzione di accumulo dell’elettricità e di alimentazione di emergenza, può essere utile un piccolo generatore di emergenza per l’impianto di riscaldamento. Il generatore d’emergenza brucia benzina, gasolio o gas liquido per fornire energia elettrica ai dispositivi collegati. Perché questo accorgimento funzioni è necessario collegare all’impianto di riscaldamento un generatore appropriato. 

 

I generatori a inverter forniscono energia pulita ai sensibili componenti elettronici

La scelta del generatore dipende dallo strumento di controllo giusto. Mentre la tensione delle apparecchiature industriali semplici oscilla notevolmente, i generatori a inverter forniscono “energia pulita” per i sistemi di riscaldamento: ciò è importante per non danneggiare la loro delicata tecnologia di comando e regolazione. Inoltre, i dispositivi sono normalmente dotati di un rivestimento e quindi il loro funzionamento è notevolmente più silenzioso.

 

La potenza supera la potenza di allaccio dei dispositivi

Per il dimensionamento, sommare i valori di potenza di tutte le utenze elettriche collegate e azionate contemporaneamente (bruciatori, pompe di ricircolo, servomotori, ecc.). Per far fronte alle correnti di avviamento necessarie ad avviare le cosiddette utenze indirette, il dimensionamento deve coprire da due a tre volte il fabbisogno di potenza. Nota: maggiore è il dimensionamento, più stabile è il comportamento operativo. In caso di alimentazione d’emergenza di impianti a pellet o pompe di calore, la potenza del generatore d’emergenza per il riscaldamento può essere piuttosto elevata.

 

I tecnici specializzati provvedono all’installazione a regola d’arte

Oltre alla scelta e al dimensionamento, anche in fase di installazione bisogna tenere presenti alcune cose. Ad esempio, per utilizzare il generatore d’emergenza per il sistema di riscaldamento Viessmann è necessario un collegamento a terra. Per l’installazione si consiglia di rivolgersi a un partner specializzato nella propria regione, il quale verificherà il progetto e poi si accerterà che in caso di interruzione di corrente il generatore d’emergenza alimenti il vostro impianto di riscaldamento in modo affidabile e soprattutto sicuro.

Riscaldamento fuori uso? Ecco alcuni consigli per restare al caldo

Dopo aver chiamato l’Assistenza clienti Viessmann (o il tecnico specializzato) non resta che superare il periodo d’attesa, che si spera sarà breve. Non è sempre facile, specialmente quando all’esterno regnano temperature inferiori allo zero. Se gli ambienti della casa sono freddi, anche un’attività piacevole come la lettura può diventare un tormento. I nostri consigli utili spiegano come far passare il tempo fino all’arrivo del tecnico nonostante i disagi del freddo.
Per maggiori informazioni sui vantaggi di un contratto di manutenzione del riscaldamento, leggere i consigli contenuti nel nostro articolo “Manutenzione del riscaldamento e contratto di manutenzione”.

In quasi tutte le case c’è una borsa dell’acqua calda da qualche parte. Se il riscaldamento è difettoso, rifugiarsi sotto la propria coperta preferita con una borsa d’acqua calda è un mezzo veloce ed efficace per non congelare. Può essere altrettanto utile ricorrere a cuscini termici ai cereali e, per chi la possiede, a una termocoperta. Ovviamente non bisogna dimenticare la più classica delle strategie per riscaldarsi: le bevande calde.

Chi non fa movimento e magari indossa anche vestiti leggeri gelerà più velocemente di chi, al contrario, anche in caso di lunghi soggiorni in casa si mantiene in attività, ad esempio con qualche occupazione domestica. In caso di un guasto al riscaldamento è quasi scontato indossare un maglione, calze più spesse e calzini più caldi.

Conosci già la nostra Community consultabile all’indirizzo community.viessmann.de? Nella nostra piattaforma interattiva vengono scambiate domande e informazioni sui temi “riscaldamento” e “tecnologia del riscaldamento”. Date un’occhiata: forse un caso simile al vostro è già stato discusso nella Community.

Il consiglio forse più utile su come trascorrere il tempo in attesa dell’assistenza è: stipulare un contratto di manutenzione. Per poter funzionare in modo impeccabile in futuro, l’impianto di riscaldamento necessita di una manutenzione regolare. Per questo l’Assistenza clienti Viessmann offre contratti di manutenzione.

Tenendosi occupati in cucina quando il riscaldamento è guasto si ottengono diversi vantaggi immediati: innanzitutto si trascorre il tempo d’attesa, in secondo luogo ci sarà qualcosa di buono da gustare, e come terzo e principale vantaggio si utilizza il calore del forno per mantenere un piacevole tepore in cucina.